31 Mar 2021

Azienda e dipendenti guardano nella stessa direzione?

Azienda e dipendenti guardano nella stessa direzione? In un’azienda allineata ogni membro della stessa conosce le finalità del business e gli obiettivi aziendali e tutti sanno come il proprio contributo contribuisca all’attuazione della strategia aziendale.Detto più semplicemente, tutti guardano nella stessa direzione… E se questo non succede?   Abbiamo un problema perché vuol dire che l’azienda soffre di “strabismo” anche se molte volte non se ne rende conto.Il fatto è che spesso si pensa che

5 Mar 2021

Perché gestire i dipendenti con metodo

Perché gestire i dipendenti con metodo Come ogni imprenditore, avrai sicuramente a che fare ogni giorno con la gestione dei tuoi dipendenti. Beh, la gestione del personale non è affatto un compito semplice: si tratta di una grande responsabilità, che richiede competenze estremamente specifiche. Infatti è un compito difficile e insidioso anche perché, come quasi tutti gli imprenditori, non possiedi queste competenze.Ma non è colpa tua!!! La formazione in questo campo è quasi inesistente, nessuno

2 Feb 2021

Le tre consapevolezze dell’imprenditore

Le tre consapevolezze dell’imprenditore Ci sono tre consapevolezze ancora poco percepite, che l’imprenditore deve acquisire per allontanarsi da giornate stressanti e faticose migliorando così la propria vita: L’imprenditore deve fare l’imprenditore;L’imprenditore deve valorizzare al massimo le persone che lavorano nella propria azienda;L’imprenditore deve circondarsi di persone valide che lo aiutino. L’imprenditore deve fare l’imprenditore!!!...altrimenti sono guai. Cosa vuol dire fare l’imprenditore? Prima di rispondere a questa domanda vediamo chi è l’imprenditore. Secondo l’Enciclopedia Treccani, l’imprenditore

CONTESTAZIONI DISCIPLINARI ILLEGITTIME E INGIUSTIFICATE, NON SEMPRE E’ MOBBING

L’illegittimità dei provvedimenti irrogati ad un dipendente, se non perseguono un intento persecutorio e offensivo, non sono indice di una condotta di mobbing. E’ questa la decisione espressa dai giudici della Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 22288 del 5 Settembre 2019. Nel caso di specie, la Corte ha respinto il ricorso presentato da un lavoratore che, dopo le dimissioni per giusta causa, aveva chiesto all’azienda un risarcimento dei danni dal momento che gli ultimi

ELEZIONI 2019: COME SONO REGOLATI I PERMESSI AL LAVORO?

Lo scorso 26 maggio gli italiani sono stati chiamati alle urne per partecipare alle operazioni di voto alle elezioni europee e, in alcuni comuni della Penisola, anche a quelle amministrative. I lavoratori che sono chiamati ad assumere ruoli nei seggi elettorali (scrutatore, presidente di seggio, segretario, rappresentante di lista) hanno diritto di assentarsi dal lavoro per tutta la durata delle operazioni. Ma come sono regolati questi giorni nel rapporto di lavoro? Vediamolo insieme. I seggi

ASSEGNI PER IL NUCLEO FAMILIARE: COS’E` CAMBIATO

A decorrere dal 1 aprile 2019, per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, le domande per beneficiare dell’assegno per il nucleo familiare devono essere presentate, direttamente all’INPS, esclusivamente attraverso i canali telematici.Come potrà inoltrare la domanda il richiedente? Mediante uno dei seguenti canali messi a disposizione: - WEB, tramite il servizio online dedicato, accessibile dal sito www.inps.it, se in possesso di PIN dispositivo o di una identità SPID;- PATRONATI.  Alla

Malattia: tutto quello che c’è da sapere

In caso di un’infermità che determina una temporanea incapacità al lavoro, l’assenza viene giustificata con il certificato di malattia, ma quali sono gli elementi essenziali e i tempi di rilascio? Vediamo insieme tutte le caratteristiche dei certificati di malattia e a cosa stare attenti. In caso di malattia il medico curante redige l’apposito certificato e lo tramette telematicamente all’Inps. Il lavoratore deve prender nota del numero di protocollo del certificato e comunicarlo al datore di

USO DI FACEBOOK DURANTE L’ORARIO DI LAVORO: VEDIAMO QUANDO E’ LEGITTIMO IL LICENZIAMENTO

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3133 del 01 Febbraio 2019, ha sancito la legittimità di un licenziamento disciplinare di una dipendente che, durante l’orario di lavoro, aveva effettuato numerosi accessi a siti internet estranei alle mansioni dalla stessa svolte. Nel caso di specie, i Giudici della Suprema Corte, hanno rigettato il ricorso presentato da una lavoratrice a cui era stato intimato un licenziamento disciplinare per i numerosi accessi effettuati al social network

PROGRAMMARE…..BELLO?…..UTILE?

Nel nostro Studio in questi giorni stiamo ultimando la programmazione di tutte le scadenze di lavoro che incontreremo nel 2019. Mese per mese, a partire già da gennaio, abbiamo evidenziato le scadenze previste dalle norme di legge e quelle derivanti da esigenze particolari dei nostri clienti, quelle che si ripetono tutti i mesi e quelle che incontreremo solo periodicamente, insomma tutte le scadenze. Questo lavoro lo abbiamo fatto in forma scritto su un grosso calendario

COMUNICAZIONE UTILIZZO LAVORATORI SOMMINISTRATI

Le aziende che hanno utilizzato nel corso del 2018 lavoratori tramite agenzie di somministrazione, dovranno comunicare alle rappresentanze sindacali aziendali (RSA), alla rappresentazione sindacale unitaria (RSU) o, in mancanza, alle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale i dati relativi ai contratti di somministrazione stipulati nel 2018 entro il 31.01.2019. La comunicazione obbligatoria dovrà avvenire a mezzo di lettera con consegna a mano, ovvero raccomandata con ricevuta di ritorno, ovvero posta elettronica certificata (PEC).